radiopradiovsharetoolundohidexoxpxvc1pc2pc3pc4pc5pc6pc7pc8pc9pc0pc1vc2vc3vc4vc5vc6vc7vc8vc9vc0varrowoarrowvbackbackarrowboxpboxvcalculccheckoccheckpccheckvcerclepcerclevcheckocheckpcheckvcloseoclosepclosevquoteemailexpandviewinfolocationovalepovalev paral pinplusopluspplusvprintradioorightangleleftangledownloadspeceyeviewcreditpaymentfacebooktwitterinstagramyoutubecbackarrowoprintoshareowarningeditwrenchpinmaplocalizationchelpcalfullocvalideocclearocdeleteocaddocremoveocinfoodeletetwarningocalemptyocemailocfacebookoctwitterocfacebookpcinstagrampctwitterpcyoutubepgrid3x3twarningppdfthreesixtyarrow-blackarrow-whiteplay-btnfiltersearchextlinksquare

LA MOSSA VERSO LE QUATTRO RUOTE

Gerard Farrés è nato a Manresa, in Spagna, il 24 marzo 1979, e ha trascorso la sua infanzia a Olost de Lluçanès, una piccola città di soli mille abitanti nel cuore della Catalogna. Il posto ideale per mettere in pratica le sue competenze fuoristrada: in mezzo alla natura, circondato da foreste e campi rigogliosi. A 14 anni, grazie alla sua prima gara nel campionato della Catalogna di enduro per ragazzi, è selezionato per il World Enduro e la sua carriera prende il volo. In qualità di membro della squadra della Real Federación Motociclista Española (RFME), incontra alcuni tra i migliori piloti del mondo, con i quali si allena alla corsa.

Insieme, oltre a vincere un campionato del mondo in questa categoria, escono inoltre vittoriosi dal Six Days of Enduro (ISDE) per ben tre volte con il team junior RFME: in Australia, Portogallo e Grenada. Ma non è che l'inizio: Gerard ha partecipato a tre edizioni del Rally Dakar, arrivando ai primi posti della Baja Spagna, del Rally Merzouga e di altri raduni a lunga percorrenza.

È un nuovo arrivato nel mondo delle macchine a 4 ruote, ma è veloce come ci si aspetterebbe da qualcuno abituato a salire sul gradino più alto del podio. Quest'anno, alla Dakar, affronterà la più grande sfida mai raccolta fino a oggi.